30/09/12

Il bidone

E' quantomeno sorprendente e curiosa questa corsa di vecchi arnesi della politica a rifarsi una verginità attraverso il sostegno, dopo le prossime elezioni, di un nuovo governo presieduto da Monti. La spudoratezza di questi signori è incommensurabile. Lo ha detto chiaramente in questi giorni il prof. Zingales con cui, questa volta mi trovo d'accordo: "Affidare loro il risanamento, sarebbe come affidare a delle volpi la protezione di un pollaio." La sensazione è che i vecchi marpioni della politica stiano preparando l'ennesima truffa nei confronti degli italiani, mettendosi d'accordo per un governo "tecnico" con a capo ancora Monti, a prescindere dai risultati delle prossime elezioni. Magari questa volta al governo ci andranno anche i rappresentanti dei partiti: così, temo, ci troveremo Berlusconi e Alfano, Bersani e Letta, Casini e Fini. Il nuovo sarà rappresentato da Montezemolo, ma potremo disporre dell'esperienza di D'Alema, di Veltroni, di Cicchitto e di Gasparri. Così sarà composto quel "contenitore" di italiani seri e di buona volontà di cui vagheggia Casini. E quel contenitore, per gli italiani, sarà un bidone.

29/09/12

Michelangelo Antonioni

Il ricordo di un grande personaggio: oggi è il centesimo anniversario della nascita di Michelangelo Antonioni.




28/09/12

Metafore


Cos'è una metafora? I dizionari la definiscono "una figura retorica che consiste nella sostituzione di un termine con un altro connesso al primo da un rapporto di parziale sovrapposizione semantica". Per Nick Barter e Stuart McMillen, che hanno realizzato uno splendido lavoro, intitolato Metaphors, le metafore sono le lenti che usiamo per interpretare e capire la realtà che ci circonda.


27/09/12

25/09/12

Grandi personaggi













Un grande pezzo di un grande musicista per un grande pianista, Glenn Gould, di cui oggi ricorre l'ottantesimo compleanno. 

24/09/12

Chiamatemi Ismael


Moby Dick è uno dei romanzi più conosciuti e popolari. Scritto dall'americano Herman Melville più di 150 anni fa continua ad essere letto ed apprezzato in tutto il mondo. La prima traduzione in italiano fu curata nientedimeno che da Cesare Pavese.
Una nuova iniziativa chiamata "Moby Dick Big Read" contribuirà sicuramente a rendere ancora più popolare questo romanzo che qualcuno ha paragonato alla Bibbia. Si tratta della lettura del libro affidata a famosi personaggi della cultura britannica che giorno per giorno leggeranno ciascuno un capitolo che si potrà liberamente scaricare come podcast. A ciascun capitolo è associata un'opera visuale che offre un'interpretazione artistica del capitolo in questione.

23/09/12

Dimissioni alla romana


Non ho capito perché i consiglieri dell'opposizione nel Consiglio regionale del Lazio, per dimettersi, abbiano bisogno di raccogliere le firme. Le firme di chi? E perché? Qualcuno diceva che le dimissioni non si annunciano ma si danno. E così semplice. Ma i politici sono talmente legati ai loro privilegi da cercare tutti i pretesti per evitare di lasciare le loro comode posizioni. Devono fare attenzione: è meglio che facciano loro il primo passo prima che si creino le condizioni perché siano costretti a farlo.

22/09/12

Si fa presto a dire onestà

Mentre alcuni consiglieri della Regione Lazio si dedicavano ad un utilizzo censurabile dei fondi destinati ai gruppi politici, gli altri cosa facevano. Qui la risposta di Francesco Merlo e sotto quello che ne pensa Makkok.


20/09/12

Anniversari


Oggi ricorre l'anniversario di un evento storico che, immagino, pochi ricordano.

Considerazioni sulla letteratura

Un professore canadese, Michael Reist, in un recente articolo, lancia una provocazione: "La letteratura farà la fine del latino". E lancia una interessante proposta che forse potrebbe essere accolta anche nelle nostre scuole.

19/09/12

Un grande filosofo


"Possa Iddio dare agli uomini, al filosofo uno sguardo acuto per vedere ciò che è sotto gli occhi di tutti, ma che non tutti riescono a vedere."

(Ludwig Wittgenstein - Pensieri Diversi)

18/09/12

Dylan for Lennon

L'ultimo album di Bob Dylan, dal titolo "Tempest", contiene, secondo me un piccolo gioiello: la canzone "Roll on John" dedicata a John Lennon. Come spesso è accaduto le parole sovrastano la musica ed è imprescindibile ascoltare la canzone con il testo sotto gli occhi.


Roll on John (Bob Dylan)

Doctor, doctor, tell me the time of day 
Another bottle's empty 
Another penny spent 
He turned around and he slowly walked away 
They shot him in the back and down he went

Shine your light, move it on, you burn so bright, roll on John
From the Liverpool docks to the red light Hamburg streets 
Down in the quarry with the Quarrymen. 
Playing to the big crowds Playing to the cheap seats 
Another day in your life until your journey’s end
Shine your light, move it on, you burn so bright, roll on John

Sailing through the tradewinds 
Bound for the sun 
Rags on your back just like any other slave 
They tied your hands and they clamped your mouth 
Wasn’t no way out of that deep dark cave

Shine your light, move it on, you burn so bright, roll on John
I heard the news today, oh boy 
They hauled your ship up on the shore 
Now the city’s gone dark 
There is no more joy 
They tore the heart right out and cut it to the core

Shine your light, move it on, you burn so bright, roll on John
Put on your bags and get ‘em packed. 
Leave right now you won’t be far from hine 
The sooner you go, the quicker you’ll be back 
You’ve been cooped up on an island far too long

Shine your light, move it on, you burn so bright, roll on John
Slow down you’re moving too fast 
Come together right now over me 
Your bones are weary 
You’re about to breathe your last 
Lord, you know how hard that it can be

Shine your light, move it on, you burn so bright, roll on John
Roll on John, roll through the rain and snow 
Take the righthand road and go where the buffalo roam 
They’ll trap you in an ambush before you know 
Too late now to sail back home

Shine your light, move it on, you burn so bright, roll on John
Tyger, Tyger burning bright 
I pray the lord my soul to keep In the forest of the night 
Cover him over and let him sleep
Shine your light, move it on, you burn so bright, roll on John.

17/09/12

Atlantico-Pacifico


"Atlantico-Pacifico" è il titolo di un gustoso e gradevole documentario dei giornalisti Beppe Severgnini e Karl Hoffmann, con le splendide riprese di Gianni Scimone e la regia briosa e ritmata di Andrea Salvadore. Si tratta di un viaggio di 18 giorni da Portland (Maine) a Portland (Oregon) effettuato utilizzando i treni dell'Amtrack. Il documentario è stato trasmesso nei giorni scorsi da La7, ma chi se lo fosse perso può rimediare guardando i filmati delle varie tappe del viaggio presenti sul sito "Amtracked". Ne vale la pena anche per le splendide musiche che fanno da sottofondo alle riprese.

15/09/12

Graphic Rock


Interessante e geniale questo grafico che risponde al nome di Viktor Hertz. Fra i suoi numerosi progetti, una serie di poster che ambiscono a definire attraverso una nutrita serie di immagini il profilo di alcuni cantanti e musicisti degli anni '60. Non meno curiose e intriganti le copertine del grafico israeliano Noma Bar che ritrae con rara efficacia alcuni personaggi del nostro tempo.

Melograni

Dopo i fiori, i frutti...




14/09/12

Il Bolero in metropolitana

Una splendida iniziativa di alcuni componenti dell'Orchestra Sinfonica di Bilbao che sono saliti sulla metropolitana e hanno eseguito quella splendida musica che è il il Bolero di Ravel sotto gli occhi meravigliati e compiaciuti dei passeggeri.

(Grazie a Paola De Angelis)

12/09/12

Tinagli e il rasoio di Occam

Ieri sera ho guardato la TV e poiché c'erano poche cose interessanti ho fatto zapping fra la noiosissima partita Italia-Malta, dove i nostri strapagati professionisti del calcio sono riusciti a malapena a sconfiggere dei semiprofessionisti o addirittura dei dilettanti, visto che alcuni si guadagnano il pane facendo altri mestieri, e Ballarò, dove la cosa più interessante è stato (come succede spesso) il pezzo di Maurizio Crozza. Fra i personaggi presenti a Ballarò c'era l'ineffabile professoressa (in realtà è una ricercatrice) Irene Tinagli: personaggio scoperto, lanciato e costantemente invitato in trasmissione dal presentatore Giovanni Floris (quello che saluta a fine spettacolo con le dita incrociate e con un sonoro "Alè"), che ha già sulla coscienza la scoperta di un altro personaggio che poi si è dato alla politica, l'attuale Governatrice del Lazio, Renata Polverini.
Ebbene questa Tinagli, che viene definita economista, mi sembra molto sopravvalutata: non è la prima volta che la sento inanellare una serie le banalità e ovvietà, come peraltro è stato anche osservato sul blog Phastidio.net di Mario Seminerio che commenta con queste salaci parole:"chiunque utilizzi duemila parole per un concetto che ne richiederebbe dieci, è capace delle peggiori nefandezze".
Guglielmo di Occam ha sempre qualcosa da insegnare.

11/09/12

Un genio!

Questo Rotondi che mostra insospettabili capacità di profonde analisi politiche, a mio parere, è davvero un genio!


Oh my God!

Dopo l'annunciata alleanza con l'UDC (partito sul quale Luca Sofri ha scritto un articolo magistrale), adesso il PD si allea con l'API di quel personaggio sciocco e vanaglorioso che risponde al nome di Rutelli. Addirittura l'API si presenterà alle primarie con quel Tabacci che alla fine degli anni '80 era Presidente della Lombardia e attualmente fa l'Assessore al Comune di Milano.
Sembra davvero che il PD, che dovrebbe, nelle intenzioni, rappresentare le idee e l'elettorato di sinistra, faccia di tutto per perdere le elezioni e per spianare la strada al Movimento 5 Stelle. Tanto per dire: nessuno ha ancora visto uno straccio di programma che dica in modo chiaro quali sono gli obiettivi politici del PD. Mah!?
Intanto su Twitter qualcuno si lascia andare a qualche simpatica considerazione ironica:

08/09/12

Domine, non sum dignus

Nel settembre 2011 il Papa Benedetto XVI visitò la Germania recandosi a Berlino. A guardare questo filmato sembra che non goda di grande popolarità fra i prelati tedeschi la maggior parte dei quali non mostra né voglia né entusiasmo di stringergli la mano e questo certamente non perché non se ne sentivano degni...

07/09/12

La Bindi arrogante

Non mi meravigliano tanto le idee e i punti di vista della Bindi, anche se non li condivido, mi sorprende l'arroganza e la spocchia con cui si rapporta con i cittadini. Avremmo bisogno di rappresentanti meno supponenti, soprattutto di persone in grado di ascoltare i punti di vista degli elettori.

 

L'astro nascente

La persona che ha riscosso il maggior successo politico durante la convention del Partito Democratico americano, è stato il sindaco di una delle più grandi città degli USA, San Antonio nel Texas. Si chiama Julian Castro, ha 37 anni, origini umili, radici sudamericane. Di lui si dice che sarebbe un buon candidato per le elezioni presidenziali del 2016. Forse l'unico handicap potrebbe essere il cognome, ma nei prossimi anni chi si ricorderà più di Fidel?

05/09/12

Penguin Cafè Orchestra for Cage

E questo è lo splendido omaggio musicale della Penguin Cafè Orchestra a John Cage, contenuto nell'album "Union Cafè" del 1993.

Rauschenberg for Cage


Ricorre oggi il 100° anniversario della nascita del dissacrante musicista John Cage. Lo ricordo con l'omaggio che nel 1999 gli aveva fatto il celebre artista Robert Rauschenberg, al San Francisco Museum of Modern Art.


03/09/12

Le simmetrie di Kubrick

Si sta diffondendo su Internet un interessante breve filmato che mostra, raccolte in sequenza, una serie di scene tratte dai film di Stanley Kubrick, nelle quali il regista utilizza una inquadratura simmetrica il cui punto di fuga prospettica è al centro di ciò che si vede. Molto bello e interessante!


Kubrick // One-Point Perspective from kogonada on Vimeo.

02/09/12

L'indice dei siti proibiti

Sempre più aziende pongono limitazioni ai loro dipendenti relativamente ai siti che sono autorizzati a visitare. Fra i siti "all'indice", Facebook è sempre presente. Incredibilmente perfino, pare, nell'azienda Facebook.

01/09/12

This seat's taken

I giorni scorsi l'attore e regista Clint Eastwood ha partecipato ad un comizio con il candidato repubblicano Mitt Romney, dove si è esibito in un dialogo con una sedia vuota che doveva rappresentare il Presidente Obama.


La risposta del Presidente, concisa, concettosa ed eloquente, non si è fatta attendere: "Questa sedia è occupata".