30/11/10

I vari usi del clavicembalo

Cesare Picco è uno dei (pochi) pianisti italiani che preferisco. In queste pagine ha realizzato un videoblog in due puntate (prima e seconda) per conto del giornale online "Il Post" in cui racconta come il clavicembalo può essere considerato uno strumento sul quale poter eseguire musiche contemporanee, rock incluso. Per essere chiaro, Picco esegue al clavicembalo nientedimeno che "Little Wing" di Jimi Hendrix.

27/11/10

Il sentimento della vergogna

Ma se penso che questo ex mezzobusto della RAI di nome Francesco Pionati ha fondato un partitello denominato Alleanza di Centro e nel corso della Assemblea annuale del partito ha comunicato di aver assegnato la responsabilità della Cultura e dello Spettacolo, nientedimeno che a Debora Caprioglio. Costei, da parte sua, ha dichiarato di aver aderito al partito perché ne condivide in toto il programma e che "Non ha preparato nulla di scritto, non è il mio mestiere". Io mi chiedo come fanno queste persone ad aver perso completamente ogni capacità di vergognarsi.

25/11/10

Grazie prof. Kibbie!

James Kibbie, organista e professore dell’Università del Michigan, ha eseguito e registrato tutte le opere per organo di Johann Sebastian Bach utilizzando una serie di organi barocchi ancora presenti in Germania. La cosa eccezionale è che le registrazioni sono disponibili gratuitamente per le vuole scaricare. Davvero un bel regalo per le non poche persone che apprezzano e ammirano il grande Bach.

24/11/10

Buon compleanno, Baruch!

Come ci ricorda Phonkmeister, oggi è il 378° compleanno del un grande pensatore Baruch Spinoza che dovrebbero essere letto e (ri)scoperto da molte più persone.

23/11/10

Paese che vai

Di sicuro mi pare un po' esagerato che il Ministro della Giustizia giapponese si dimetta per aver pronunciato un paio di battute nemmeno tanto compromettenti. Ma mi pare altrettanto esagerato che in Italia non ci si dimetta per cose ben più gravi.  Giulietto Chiesa le spiega in 2 minuti.

22/11/10

Questi non vinceranno mai

Sky TV ha predisposto un breve filmato che racconta in pochi minuti l'avventura degli ultimi vent'anni della sinistra da cui si può facilmente capire perché questi personaggi non vinceranno mai. A proposito da vent'anni le persone sono sempre le stesse!

19/11/10

Il ghost-writer

Non è una cosa nuova che la TV stia creando un mondo parallelo, come si potrebbe dire, un metaverso. Quello che vediamo in TV non è per nulla spontaneo ma incasellato in un "format", in una struttura rigida che piega ogni aspetto creativo alle esigenze dello spettacolo, anzi all'auditel, cioè al numero di spettatori che vengono "catturati" e "costretti" a vedere la pubblicità delle aziende che sponsorizzano i diversi programmi. In questo contesto è interessante ciò che scrive Oliviero Beha, secondo il quale dietro agli elenchi dei valori della sinistra e della destra ci sarebbe lo stesso ghost-writer. Non so se la notizia sia vera, ma sicuramente è verosimile.

17/11/10

Fra il dire e il fare


L'elencazione dei valori della sinistra e della destra che Bersani e Fini hanno recitato nel programma televisivo "Vieni via con me", non mi hanno per nulla convinto anche perché non ho avvertito nessuna partecipazione emotiva. Quello che è più grave, però, è l'abisso che c'è fra le dichiarazioni e i comportamenti che Travaglio nella sua "Lista dei bolliti" mette puntualmente in luce.

16/11/10

Che rivoluzione!

Sarebbe davvero una rivoluzione se gli stati più popolosi trovassero posto laddove le aree sono più ampie. L'Italia, per esempio, si troverebbe al posto dell'Angola e al posto dell'Italia ci sarebbe il Senegal.

15/11/10

Henryk Mikołaj Górecki

In memoria di Henryk Mikołaj Górecki, deceduto nei giorni scorsi, uno dei più bei pezzi di musica classica che ho avuto occasione di ascoltare.

13/11/10

Senza baffi


Certi personaggi sono inimmaginabili privi dei baffi. Sicuramente, privati di questa visibile caratteristica, verrebbero percepiti in modo diverso da come siamo soliti percepirli.

12/11/10

Muoia Sansone

Se invece di occuparsi di tante sciocchezze i politici dessero una veloce occhiata a questa interessante infografica, troverebbero molti suggerimenti sui problemi sui quali dovrebbero concentrare la loro attenzione. La mia sensazione però è che gran parte di essi vivano alla giornata cercando di arraffare l'arraffabile senza pensare al futuro prossimo. Un po' nella logica di Sansone, famoso personaggio della Bibbia (Giudici 16,30).

11/11/10

La pigrizia

Seth Godin parla del nuovo concetto di “pigrizia” raccontando che era concepita come la tendenza ad evitare la fatica fisica. Il pigro era colui che si faceva una dormitina o si beveva il tè mentre gli altri faticavano. Questo portava la società a criticare questo comportamento perché il non lavoro di alcuni portava a un maggior lavoro da parte degli altri. Il nuovo concetto di “pigrizia” non ha niente a che fare con la fatica fisica, ha molto a che fare, invece, con la paura. Se evitate di proporre una vendita o di sviluppare un’idea o di dar corpo a una intuizione non è perché avete bisogno di riposarvi, ma perché avete paura di essere coinvolti in una fatica emotiva. 


(liberamente tradotto da un post di Seth Godin)

10/11/10

Punti di vista

Gli Indiani sembrano aver una notevole considerazione di se stessi. Semplificano invece le altre regioni del mondo in questo modo:


Non sono da meno gli abitanti degli USA che, a loro volta, vedono il mondo in questo modo.

09/11/10

I vari tipi di smartphone

IPhone, Android, Blackberry sono i tipi più diffusi di smartphone. Ma chi sono gli utenti di ciascuna di queste tipologie? Come vedono se stessi e come vedono gli utenti degli altri smartphone? La risposta è in questa grafica.


E gli utenti di smartphone come vedono gli utenti di reti 2G? Così!

08/11/10

La regina delle matite

Pur essendo un amante della tecnologia, nondimeno sono affascinato da alcuni prodotti che di norma sono venduti nelle cartolerie, che con le librerie e gli alimentari (non i supermercati), sono fra i negozi che continuo a preferire. Certo che con Internet questi negozi si sono dilatati enormemente e ogni tanto mi piace utilizzarli. Ultimamente ho scoperta la regina delle matite. Si tratta della Palomino Blackwing, che fino al 1998 era prodotta, con il nome Blackwing 602, dalla Eberhard Faber. Adesso la California Cedar ne ha ripreso la prodozione creando un modello di matita elegante che rende piacevole la scrittura, come ho potuto sperimentare di persona avendola acquistata online in California.

07/11/10

C'è poco da esultare

Ecco perché c'è poco da esultare della promessa abolizione del famigerato decreto Pisanu. D'altra parte la maggior parte dei politici conosce poco Internet e di quello che non si conosce si ha paura, soprattutto se mette a repentaglio posizioni di privilegio e introduce nuove modalità di accesso all'informazione.

06/11/10

Ma che bello...


Sono un assiduo lettore della rivista Wired, prima dell'edizione americana e adesso dell'edizione italiana. La rivista è bella perché gran parte degli articoli toccano il delicato tema dei rapporti fra tecnologia e società. In questi giorni ho apprezzato non solo l'iniziativa di mettere a disposizione degli abbonati la rivista in formato digitale, ma anche la prima pagina del numero in uscita che dovrebbe far riflettere (ammesso che ne siano capaci) i nostri politici.

A Clockwork Snoopy

05/11/10

Il pensiero laterale

Lo psicologo Edward De Bono ha coniato il termine "pensiero laterale" come modalità creativa e non convenzionale di guardare ai problemi e alla loro risoluzione. Mi pare che l'articolo di Leonardo relativo ad una figura ipotetica di "utilizzatore", sia collegabile a questo concetto di lateralità.

04/11/10

La valigia delle truffe

Sono parecchi anni che è presente in me la convinzione che in Italia la truffa costituisca dappertutto un modo di pensare e di vivere. Tale convinzione nel tempo si è accentuata. Oggi i giornali pubblicano un illustre ed eloquente esempio.

Orwell al'italiana

Massimo Ragnedda analizza, con grande bravura, le analogie e le differenze fra la società delineata da Orwell nel celebre romanzo 1984 e la società italiana attuale.

03/11/10

Handle with care

Ho già detto che utilizzo Facebook con qualche riserva, in attesa di uno strumento pubblico e aperto e non gestito da una Corporation privata che fa il bello e il cattivo tempo con le tue informazioni e prende accordi (non pubblicizzati) con i governi degli stati (Italia compresa). A proposito delle cautele che è opportuno assumere nei confronti dei social network, ho trovato molto interessante questo articolo di Bifo Berardi in cui commenta il recente libro di Jarod Lanier "You are not a gadget".

02/11/10

01/11/10

Il nuovo della politica

Questo personaggio è uno degli aderenti al movimento (o partito?) Alleanza per l'Italia, fondato da Rutelli. Complimenti! Abbiamo proprio bisogno di gente così.