31/10/10

Metamessaggi

Massimo Mantellini rileva che il rapporto stilato dalla questura di Milano è stato redatto usando il carattere "Comic Sans". Forse che l'estensore materiale del documento voleva comunicare qualcosa?

30/10/10

Lo specchio del corpo

Come gli occhi sono lo specchio dell'anima, così gli occhiali sono lo specchio del corpo. Infatti molto spesso diventano parte integrante delle caratteristiche fisiche di una persona. Tanto che talvolta basta un paio di occhiali per identificarla. Per questo è interessante questa rappresentazione di occhiali indossati da persone famose.

29/10/10

All The Rage

All The Rage è un pezzo sviluppato e realizzato dal musicista Bob Ostertag ed eseguito dal Kronos Quartet, nel 1993 sulla base di alcune registrazioni effettuate durante la rivolta di San Francisco dell'ottobre 1991, per protestare contro il veto del Governatore della California nei confronti della legge che avrebbe dovuto proteggere i gays e le lesbiche dalla discriminazione. Il pezzo musicale, scaricabile dal sito di Bob Ostertag, viene adesso utilizzato dal regista Steve Elkins per il suo documentario che racconta gli eventi del 1991, intitolato  "The Reach of Resonance".

Bunga bunga

Dal dizionario Swahili - English





28/10/10

La tolleranza

Sono profondamente convinto che il sentimento dell'intolleranza venga amplificato dalle religioni. Si parla tanto di dialogo, ma come si fa a dialogare con una persona che afferma che le proprie idee sono le uniche giuste? Curioso a questo proposito è lo schema costruito sulla base dei suggerimenti desumibili da Google, in merito agli aggettivi che qualificano le principali religioni.
In comune, i cristiani e gli islamici avrebbero la pazzia, l'odio, l'intolleranza e la stupidità. Fra cristiani ed ebrei c'è il fatto di essere fastidiosi. Nulla in comune fra ebrei e islamici. E nemmeno fra buddhisti (che vengono caratterizzati come "felici") e le altre religioni.

27/10/10

26/10/10

Cambiare lavoro

Ci sono molti motiv che possono spingere una persona a cambiare lavoro: uno di questi è quello rappresentato in questo filmato.

25/10/10

Pagamenti e nuove tecnologie

Che l’Italia sia uno dei paesi che investe meno nelle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, è cosa ormai assodata. Se ci si muove fuori dalla città cominciano le difficoltà di collegamento. La cosiddetta Internet in mobilità offre velocità molto variabili, molto inferiori comunque a quanto dichiarato, a costi, a mio avviso, eccessivi. Il tutto per mantenere il dominio della TV sugli altri media e per consentire alle compagnie telefoniche di realizzare grossi profitti senza offrire servizi corrispondenti. In ogni caso sembra che non venga per nulla incentivato l’utilizzo di Internet. Un esempio di questo è quanto mi è successo nei giorni scorsi. Ho pagato un bollettino postale di circa € 100 tramite l’home banking. Su questa cifra ho pagato € 1,40 di commissione bancaria e € 1,10 di commissione per la Posta. Un balzello del 2,5% mi sembra quantomeno fuori di testa, considerato che l’home banking dovrebbe (giustamente o meno) far risparmiare personale. Ma poi se all'amministratore delegato uscente si danno 40 milioni di euro di buona uscita, allora tutto diventa chiaro e comprensibile.

24/10/10

Il Grande Balzo in Avanti dei Vogon

Dopo aver letto questo breve e ficcante articolo di Enzo Michelangeli sulla grande visione del governo e dei suoi ministri sugli investimenti in infrastrutture informatiche in Italia, mi sto convincendo che i Vogon si sono impossessati del governo italiano.

23/10/10

La pace di Baghdad

Il quotidiano britannico Guardian ha pubblicato una mappa con l'evidenza dei morti in Iraq secondo i dati diffusi da Wikileaks. Veramente impressionante! Su queste cose la stampa italiana si distingue per un assordante silenzio. Fatta eccezione per Il Post.
La notizie, peraltro, non sono una novità. Molti giornali, riviste e siti se ne erano già occupati. Addirittura la prestigiosa rivista The Lancet, aveva pubblicato due studi, nel 2004 e nel 2006, rilevando l'eccesso di mortalità fra i civili.

22/10/10

Basta!

Devo essere sincero. Non ne posso più dei salotti televisivi di Porta a porta, di Ballarò, di Annozero, di Exit (nomen omen), di L'ultima parola (omen nomen) e di Fabi Fazi e via dicendo. Non ne posso più di conduttori che non hanno nessuna idealità e perseguono solo il proprio interesse economico e vivono in un contesto pagato da una pubblicità che fa schifo e che induce i poveracci ad un consumo acritico. Non ne posso più di ospiti cialtroni che parlano a vanvera cercando di confondere le acque e di creare confusione per rendere le cose difficili da interpretare.
Basta! D'ora in poi solo lettura, musica, radio, film e Internet!

PS: In questo caso sono d'accordo con quanto propone Beppe Grillo. D'altra parte in merito alla proposta Grillo, una cosa del genere è stata fatta in campo giornalistico con Il Fatto Quotidiano e su Internet con Passaparola da Marco Travaglio.

21/10/10

India psichedelica

Fra gli anni '60 e '70 molti musicisti europei trovavano ispirazione dall'India e dalla musica indiana registrando degli album che vennero definiti "psichedelici" (The Velvet Underground and Nico dei  Velvet Underground e Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band dei Beatles), anche l'India ebbe il suo periodo pschedelico come dimostrano questi cinque pezzi dell'epoca.

20/10/10

Informazioni personali

A dire la verità sono un po' stufo di regalare informazioni a persone e società che poi le sfruttano economicamente. Un esempio: i sistemi attraverso i quali, nei supermercati, il cliente, con apposito strumento, dopo essersi identificato, rileva il prezzo dei prodotti che acquista. Questo è un sistema elegante per risparmiare sul personale: il cliente fa quello che dovrebbe fare chi lavora alla cassa a fronte di un vantaggio minimo. Di conseguenza c'è un notevole risparmio per il supermercato a spese del cliente per il quale il vantaggio è minimo: qualche ricarica telefonica, un servizio di bicchieri o qualche padella. Io sono convinto che chi raccoglie informazioni personali dovrebbe dire in modo trasparente come le utilizza. Se ne trae dei vantaggi economici deve offrire un congruo compenso. E questo non vale solo per i supermercati ma anche per i social network, in particolare Facebook che tutto è meno che trasparente.

19/10/10

Una visione dell'Italia

Certo che se questa è la rappresentazione dell'Italia vista dall'estero siamo messi proprio male. Ma veramente male! Ma la maggior parte delle cose sono purtroppo innegabili.
Alcune riflessioni dagli USA di Michele Boldrin.

18/10/10

Praga Magica

Amo la città di Praga da quando ho letto "Praga Magica" di Angelo Maria Ripellino e da quando poi mi è capitata l'occasione di visitarla in modo approfondito. Una delle meraviglie della città è il famoso orologio astronomico, che si trova nella Piazza della Città Vecchia, e del quale, in questi giorni, si celebra il 600° anniversario della sua costruzione.


The 600 Years from the macula on Vimeo.

16/10/10

Vita digitale

Un interessante database per conoscere, nazione per nazione, la frequentazione dei mondi virtuali è quello chiamato Digital Life. Per la sua creazione, sono state intervistate quasi 50mila persone tra i 16 e i 60 anni, in 46 diversi paesi. Agli intervistati è stato chiesto quanto tempo passano in internet, per cosa usano la Rete, in che modo sfruttano i social network e, in particolare, quale piattaforma di navigazione preferiscono usare, se il tradizionale PC o il proprio smartphone. Merita un'occhiata anche per il gusto estetito con cui è stata realizzata la grafica.

15/10/10

Un elemento prezioso

Se tutta l'acqua del mondo fosse messa in un secchio, in proporzione quella potabile sarebbe contenuta in un solo cucchiaio perché la maggior parte di essa è salata. Dell'acqua potabile disponibile solo l'8% viene utilizzata dall'uomo per dissetarsi. La parte più tragica è che più di 1 miliardo di persone nel mondo soffre la sete. Questa è la sintesi del breve filmato proposto.

13/10/10

Cosa stanno facendo?

Cosa fanno queste persone?



1) si preparano per assumere qualche "stimolante"
2) si preparano a un prelievo di sangue
3) si preparano a menare qualcuno

Niente di tutto ciò. Ahimè hanno girato uno spot per il PD.

12/10/10

Ancora sugli ebook

Come aveva profetizzato Nicholas Negroponte nel "lontano" 1995, gli atomi si sarebbero trasformati in bit. Questo è avvenuto per la musica e per i film, e sta succedendo per i libri cartacei. Le case editrici stanno ancora cercando una strada per assicurarsi e garantirsi i propri profitti. Ma le strade che stanno imboccando possono rivelarsi controproducenti, come puntualizza Silvio Sosio, in un articolo lucido e interessante.

11/10/10

Il primo Bob (Dylan)

Le prime incisioni di Bob Dylan, registrate fra il 1962 e il 1964, e conosciute "The Witmark Demos", vengono proposte dalla npr. Un'ora di musica strepitosa che permetterà di ascoltare in anticipo una serie di cazoni che verranno messe in vendita il prossimo 19 ottobre.

10/10/10

10-10-10

Stasera Jean-Michel Jarre terrà un concerto a Londra che sarà trasmesso in streaming video, alle 20 (ora di Londra) collegandosi ai link che si trovano su questo sito. Un'ottima occasione per i suoi ammiratori e per gli appassionati della musica elettronica.

09/10/10

Happy Birthday, John


In occasione del 70° anniversario della nascita di John Lennon, la stazione radio npr ha messo a disposizione degli ascoltatori un'intervista rilasciata da John Lennon e Yoko Ono nell'agosto 1980, al giornalista David Sheff che trascorse 3 settimane con i due artisti nel loro appartamento a New York.

08/10/10

Informazioni

Hans Rosling, è un medico svedese specializzato in epidemiologia, che ha trovato un modo assai suggestivo e interessante per rappresentare le informazioni economiche, sociali, sanitarie dei vari Stati del mondo nel corso degli anni. E' riuscito in questo modo a portare alla luce una miniera di dati che venivano raccolti e seppelliti negli uffici di varie istituzioni pubbliche. Vale la pena a dare un'occhiata a questo interessante prodotto.

06/10/10

La morte della distanza

"La morte della distanza" è il titolo di un articolo pubblicato una quindicina di anni fa dall'Economist per spiegare in modo conciso l'importanza di Internet. Quest'anno Internet è stata candidata in modo ufficiale al Premio Nobel per la Pace. Da queste parti si fa il tifo per questa grande risorsa che come dice Riccardo Luna, direttore di Wired Italia, non è una rete di computer ma una rete di persone.

04/10/10

Allen forever

A 13 anni dalla morte, la fama di Allen Ginsberg è ancora molto viva negli USA e la dimostrazione è data dalla notizia che assieme a un CD contenente alcuni reading inediti, sarà venduta una statuetta con le sue sembianze, completa di occhiali e collanina di perle, e con in mano il mitico libro "Howl." Il tutto è opera di Archer Prewitt, musicista e artista. Quello che mi sto chiedendo è cosa ne avrebbe pernsato il diretto interessato.

03/10/10

Nobel per la letteratura

Tra la fine degli anni '90 e i primi degli anni '00, Bob Dylan era stato diverse molte candidato ufficialmente al Premio Nobel per la Letteratura. Non ebbe mai la ventura di risultare premiato perché a lui, talvolta in modo discutibile, a mio parere, furono preferiti altri nomi.
Fra i nomi che circolano quest'anno, ci sono una serie di scrittori importanti, per ciascuno dei quali viene data la probabilità dell'assegnazione del Premio basata sulle scommesse fatte presso Ladbrokes. Certo che se il Premio andasse a Murakami, a Tabucchi, a Eduardo Galeano, a Cormac McCarthy, ad Amos Oz o a Claudio Magris non mi dispiacerebbe affatto. E il povero Bob Dylan? E' giù in fondo alla classifica dato a 150/1.

02/10/10

Beata gioventù

E pensare che questi personaggi (e non parlo dei giornalisti) sono ancora sulla breccia. Ma quel che è più grave è che dicono le stesse cose di quando avevano trent'anni di meno.

01/10/10

Come è vero!

La pazzia è rara nei singoli, ma è regola nei gruppi, nei partiti, nei popoli, nelle epoche.
(Friedrich Nietzsche)